Tag Archives: TT sensor

COLD CHAIN – Supply chain e controllo temperature

16 Apr , 2020,
D.ssa Patrizia Fazio
, ,
No Comments

Sono 16 milioni le tonnellate di merci deperibili che ogni anno vengono trasportate sulle strade italiane, la maggior parte delle quali per distanze che superano i 50 km. Cosa sono le merci deperibili? Ovviamente i prodotti alimentari, come la frutta, la verdura, la carne, il pesce, il latte, i prodotti caseari, i surgelati, i gelati, e altro tipo di merce che si deteriora a causa degli shock termici, quali i prodotti farmaceutici, il pet food, mangimi, le piante ornamentali e i fiori.

Per poter effettuare un corretto trasporto di merci deperibili, ovvero per poterne garantire l’integrità anche durante le fasi di trasporto, bisogna utilizzare furgoni e mezzi idonei che, a seconda del tipo di merce che si deve portare a destinazione, siano in grado di mantenere costantemente la temperatura necessaria alla sua corretta conservazione.

A stabilirlo è una normativa internazionale la cui prima versione è stata varata nel 1970 a Ginevra, ratificata poi in Italia nel 1977; si tratta dell’ATP, acronimo di Accord Transport Perissable, che si prefigge l’obiettivo di garantire la sicurezza e la salubrità dei prodotti che arrivano ai consumatori, sicurezza e salubrità che possono essere garantite solo se l’alimento, ad esempio, viene mantenuto a una temperatura corretta e, in certi casi, anche costante durante tutte le fasi che vanno dalla produzione  al confezionamento, dalla distribuzione  alla vendita, nessuna esclusa.

La tutela della catena del freddo è una delle peculiarità principali della “supply chain” per alcuni settori. Nel trasporto di merce deperibile, come alimenti o prodotti farmaceutici, appunto, è fondamentale garantire condizioni termiche ottimali  e aver modo di verificarle/certificarle. (gestire un log protetto, accessibile e inviolabile)

La normativa ATP stabilisce le caratteristiche tecniche dei mezzi idonei al trasporto di merci deteriorabili: furgoni coibentati, furgoni isotermici, furgoni refrigerati utilizzabili a seconda del tipo di merce trasportata, possono raggiungere anche temperature molto basse, anche oltre i -20°, necessarie quando si trasportano prodotti come ad esempio surgelati e gelati o vincolate ad un range, come 2°- 8° per l’insulina.

E’ bene ricordare che le sanzioni applicate a produttore, trasportatore, distributore dei suddetti prodotti sono sia amministrative che penali, oltre che d’importo molto elevato, senza dimenticare il riverbero economico-sociale e d’immagine sul brand che possono avere ritiri di lotti di merce o addirittura sequestri da parte degli organismi preposti.

Uno strumento importante, quale valido aiuto ai produttori, ai confezionatori, ai trasportatori, ai distributori e, a garanzia dei consumatori finali, è rappresentato da un’etichetta intelligente: TT sensor plus 2    che registra tempi e temperature dei prodotti oggetto del monitoraggio.

A questo proposito Imprima, membro di Team4Cosmetics, ha sentito l’esigenza di stringere un accordo con il produttore del suddetto ausilio Avery Dennison, una partnership volta alla sperimentazione ed applicazione di “TT sensor plus 2” nei settori Italiani di riferimento.

Coinvolti nel progetto saranno, oltre ai partner di Team4Cosmetics, anche il Professor Ubaldi dell’ateneo di Parma. https://www.unipr.it/node/8250